Regole-e-tasse-per-affissione-manifesti-a-Milano-e-Roma

Regole e tasse per affissione manifesti a Milano e Roma

Sai quali sono le regole che devi rispettare per l’affissione di manifesti a Milano e Roma?

Vediamo insieme regolamenti e tasse per farsi pubblicità con i manifesti.

Affissione manifesti a Milano

Per quel che riguarda la città della Madonnina, devi fare riferimento direttamente al Comune, e più precisamente all’Ufficio Affissioni di largo De Benedetti, che puoi contattare al numero di telefono 02 88 46 43 52.

Per affiggere dei manifesti nel capoluogo lombardo, quindi, è necessario presentare la richiesta tramite un modulo che si può scaricare sul sito del Comune, e ovviamente pagando i diritti di pubblica affissione.

Può esserti utile conoscere qualche esempio di tariffa:

  • Per un foglio di 70 x 100 cm, il costo è di 2 euro e 65 centesimi per 10 giorni, di 3 euro e 44 centesimi per 15 giorni, di 4 euro e 24 centesimi per 20 giorni e di 5 euro e 3 centesimi per 25 giorni.
  • Per gli stendardi, il costo è di 44 euro e 42 centesimi per 10 giorni e di 57 euro e 79 centesimi per 15 giorni; per i trespoli, si pagano 63 euro e 51 centesimi per 10 giorni e 82 euro e 63 centesimi per 15 giorni.
  • Infine, per i poster 6 x 3, la tariffa è di 270 euro e 96 centesimi per 15 giorni.

Affissione manifesti a Roma

Se vuoi affiggere dei manifesti a Roma, invece, sei tenuto a rivolgerti all’Ufficio Contratti, che è quello che gestisce le affissioni di manifesti sugli impianti che appartengono al Comune.

Per ottenere un preventivo, è necessario inviare un fax al numero 06 67 10 37 78, specificando il numero dei manifesti, le loro misure, le zone o la zona che hai scelto e il numero di giorni di esposizione. La riduzione del 50% deve essere presentata prima del preventivo, ma decade in presenza di sponsor o di loghi; se il manifesto riguarda una associazione senza scopo di lucro, c’è bisogno di una copia dello statuto registrato.

Per quel che concerne le tariffe un foglio di 70 x 100 per 10 giorni prevede un costo di 1 euro e 74 centesimi, a cui bisogna sommare eventuali maggiorazioni dovute al periodo stagionale, al circuito prefissato, all’urgenza, al ridotto numero di fogli (meno di 50), al numero di giorni superiore a 10 o alla categoria speciale. La riduzione è valida, invece, per gli annunci mortuari, per i festeggiamenti che riguardano la religione o lo Stato, per i manifesti degli enti pubblici e per quelli degli spettacoli di beneficenza o degli show che sono in tour.

Vuoi saperne di più sui manifesti? Leggi “Stampa Manifesti: preparare il file per la stampa perfetto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*