Copertina Blog Cartone

Pannelli rigidi in cartone: una scelta “ECO”

Quando parliamo di stampa digitale di grande formato su pannelli rigidi pensiamo subito a materiali “classici” utilizzati nel settore pubblicitario, come quelli plastici tipo il forex o il plexiglass, oppure a materiale metallici come l’alluminio Dibond.

L’alternativa a queste opzioni è rappresentata dal cartone, un materiale che per certi versi…non ti aspetti!

Il cartone fa pensare a qualcosa di fragile, con qualità e caratteristiche un po’ limitate, una scelta un po’ “cheap” per risparmiare sul risultato finale.

Niente di tutto questo: la stampa digitale su cartone non è assolutamente un’opzione secondaria.

Anzi, scegliere il cartone rispetto ad altri materiali è un scelta consapevole e voluta per il fascino e l’originalità del materiale; contribuisce comunque a creare un’ambientazione con  caratteristiche peculiari che richiamano anche valori “green” e di sostenibilità ambientale sempre più centrali nella nostra società.

Un pendente di cartone doppia onda, sagomato

I pannelli in cartone per la stampa digitale hanno una o entrambe le superficie esterne in cartone bianco, una superficie che può essere ottimamente impressa con gli inchiostri UV della stampa digitale diretta di grande formato al pari degli altri materiali stampabili.

Hanno ottime caratteristiche di planarità e resistenza e sono facilmente sagomabili e tagliabili, permettendo così la realizzazione delle forme volute come per gli altri materiali.

ECO in tutto: Ecologia ed Economia

EcologiaIl cartone è il re dei materiali ecologici per due aspetti.

Il primo è legato alla sua straordinaria riciclabilità, visto che il 100% del materiale può essere recuperato e riciclato.

Questo ne permette anche uno smaltimento veramente semplice ed efficace, al pari della carta.

Il secondo è la conseguenza del primo, visto che i cartoni di nuova produzione utilizzano una percentuale molto alta di carta riciclato e questo salvaguarda alberi e foreste.

Oltre a questo, il costo del cartone risulta particolarmente contenuto soprattutto nelle sue tipologie più economiche.

Questo lo rende preferibile per chi ha un budget limitato o vuol spendere poco.

Ma questi sono solo i primi punti di forza del cartone.

Cartone: leggero e resistente

Pannello in cartone doppia onda, molto leggero e facilmente appendibile

Passando a caratteristiche strettamente più tecniche, altra qualità dei pannelli in cartone è la straordinaria leggerezza se confrontata con i vari materiali plastici, che a parità di spessore risultano più pesanti.

Questa caratteristica rende molto agevole il trasporto e lo spostamento.

Inoltre, il cartone non è affatto così debole o fragile come si possa pensare, visto che esistono diverse tipologie che hanno una struttura robusta, più complessa di quello semplice da imballo a cui potremmo pensare d’acchito.

Nella stampa digitale di grande formato tra le tipologie più utilizzate se ne evidenziano due in particolare: cartone ondulato (soprattutto a doppia onda) e il cartone alveolare (o a nido d’ape).

Il cartone ondulato: il massimo del risparmio

Un particolare di un pannello di cartone a doppia onda

Il cartone ondulato è costituito da due superfici di carta piana, dette copertine, che racchiudono al loro interno una carta ondulata, il tutto legato insieme dall’utilizzo di collanti naturali.

Questa struttura conferisce resistenza e una buona rigidità a tutto il cartone e ne permette la produzione di pannelli per la stampa digitale, con le relative proprietà di cui si faceva cenno come la facilità di trasporto e di utilizzo.

Se gli strati di carta ondulata sono due e tra loro viene interposto un altro foglio piano, si parla di cartone a doppia onda.

Il cartone ondulato, pur resistente, tende un po’ ad imbarcarsi al crescere delle dimensioni e si può piegare se viene urtato o subisce a pressioni meccaniche. Come conseguenza sulla copertina, rimangono i segni di questa piegatura che possono rovinare l’estetica e la planarità del pannello.

Questa è al tempo stesso un limite e una caratteristica del cartone ondulato di cui occorre tenere conto.

In ogni caso si tratta di un materiale estremamente economico e per questo motivo, oltre alla leggerezza, è un’ottima soluzione in caso di eventi o utilizzi di breve durata.

Su MePrint è disponibile un cartone a doppia onda da 7 mm di spessore nella dimensione massima di 295×195 cm, con lato stampato su copertina bianca e retro color avana.

Il cartone alveolare: robusto e rigido

Cartone alveolare: rigido e robusto

Il cartone alveolare o a nido d’ape è composta da un’anima interna a struttura alveoare e due pannelli esterni in cartone bianco liscio.

La struttura interna del cartone ha delle straordinarie caratteristiche di resistenza e rigidezza, il che permette di essere utilizzato anche per utilizzi che devono sopportare un certo carico.

I pannelli alveolari possono essere utilizzati per installazioni di maggiore durata, al pari degli altri materiali plastici o metallici, e non hanno il problema del doppia onda che può piegarsi lungo il verso delle cannule.

Anche la finitura laterale, rispetto a quella del doppia onda, restituisce una migliore estetica mantenendo il fascino del cartone.

Su MePrint sono disponibili due diversi spessori entrambe con copertina bianca fronte e retro: 10 mm e il più spesso 16 mm, entrambi con ottime caratteristiche di rigidità ma dal peso comunque estremamente contenuto. Dimensioni massime stampabili: 300×200 cm.

Quando evitare il cartone

Sicuramente nel caso si debba fare installazioni esterne il cartone è meno indicato, soprattutto perchè umidità o peggio ancora acqua sono nemici giurati di questo materiale.

Per uso esterno anche alcuni materiali plastici come il forex non sono del tutto adatti, ed è meglio privilegiare materiali metallici come il Dibond oppure il Plexiglas.

Non solo pannelli in cartone

Il cartone viene utilizzato non solo per la realizzazione di pannelli di grande formato, ma anche per prodotti di comunicazione di altro tipo e arredamento.

Totem in cartone a 3 lati

Totem in cartone a 3 lati

Ad esempio, i Totem possono essere realizzati con cartone ondulato, come questo a 3 lati o l’originale Pipedo; ma anche per la realizzazione di espositori da terra o da banco, come i cubi espositori Kubrix.

Discorso a sé meriterebbe poi l’arredamento in cartone, una vera e propria nicchia che permette realizzazioni e produzioni decisamente originali e particolari, spesso completamente personalizzabili come queste sedie o questo sgabelli, ma anche queste lampade.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*