La Differenza Tra I Colori Stampati E I Colori Sul Monitor

La differenza tra i colori stampati e i colori sul monitor

Qual è la differenza tra i colori stampati e i colori che appaiono sul monitor? La questione non è di poco conto, soprattutto se si ha a che fare con la preparazione e la stampa di prodotti fotografici come cartoline, manifesti o locandine che sono ricchi di immagini. In particolare, la luminosità e il colore potrebbero risultare diversi da quelli sperati.

L’importanza del monitor

La differenza tra la resa di un colore su uno schermo e quella di un colore su un foglio dipende, essenzialmente, dallo schermo stesso. I monitor dei computer e delle postazioni di lavoro, infatti, sono caratterizzati da una definizione personale, dal punto di vista dei pixel.

Non va dimenticato, poi, che la calibrazione della luminosità e quella del colore conferiscono alle immagini una saturazione (vale a dire una intensità di colore) variabile. Questa è la ragione per la quale a volte può succedere che il colore stampa sia – o sembri – diverso rispetto a quello presente sul monitor: più scuro o più chiaro, più intenso o più sbiadito, a seconda dei casi.

Esiste una soluzione?

Non è detto, ovviamente, che si tratti di un problema che non può essere risolto. La soluzione più semplice consiste nel calibrare il monitor in maniera adeguata, così da ottenere un risultato tipografico impeccabile, senza errori di stampa. I parametri su cui occorre intervenire sono, come detto, il colore e la luminosità.

A proposito di quest’ultimo punto, bisogna partire dal presupposto che un monitor luminoso al 100% potrebbe dare origine a una stampa eccessivamente scura: è bene, dunque, mettere a confronto la luminosità del monitor con quella della stampante, eventualmente riducendo l’intensità della luce del display di qualche punto.

L’importanza del colore

Anche per il colore bisogna prestare attenzione al setting: lo schermo, infatti, adopera per la resa dei colori una temperatura diversa rispetto alla temperatura utilizzata dalle stampanti. Allo scopo di risolvere il problema, non bisogna fare altro che modificare l’una o l’altra in modo che siano simili o uguali.

Una volta che si è intervenuti su tale impostazioni, è sufficiente eseguire un test di stampa per scoprire se il colore a monitor e il colore a stampa coincidono: basta inviare il prodotto tipografico – che si tratti di una locandina, di un poster o di qualsiasi altro articolo – al relativo servizio di stampa digitale, per poi affiancarlo – una volta pronto – al monitor, in modo che possa essere comparato senza problemi.

Lascia un commento