MMP Mayr Melnhof Artwork Interpack Gerlinde Gruber0

Get Up, STAND Up!

Realizzare uno stand per le fiere è una cosa molto delicata e importante.
Se ci pensate bene, è come scegliere un abito per un incontro di lavoro, per un evento unico, per un momento in cui dobbiamo presentare noi stessi a delle persone.
Ecco, in questi casi, indossereste mai il primo accoppiamento di abiti che vi capita aprendo l’armadio?
Probabilmente no (salvo in alcuni rari casi, tipo Steve Jobs che andava agli incontri scalzo!).

steve-jobs-1984---tu6bella

Ma a meno che non siamo il “nuovo” Mr Jobs dei prossimi anni, allora è bene avere un po’ di cura 😉
Con lo Stand è la stessa identica cosa: dobbiamo immaginare che la nostra azienda in quel contesto si umanizza e attraverso lo stand deve parlare a un sacco di persone.
Quindi il concept del nostro stand è una “roba” seria!

 

MMP_Mayr-Melnhof_Artwork_interpack_Gerlinde_Gruber0
Ecco 7 regole che possono esservi utili:

  1. Pensate a un Concept. Lo stand deve seguire una filosofia e immagine aziendale o rappresentare un singolo prodotto che volete esporre. In parole semplici: se l’immagine della vostra azienda è “minimal” e magari black and white, fare uno stand mille colori e con molti oggetti forse risulterebbe contraddittorio.
  2. Comunicate in azienda!! Può sembrare scontato, ma non lo è!Il marketing spesso crea e pensa a un sacco di idee e soluzioni. Il reparto produzione e fornitori “viaggia” con tabelle di riferimento e rapporti con specifici fornitori…l’amministrazione ha il budget…Quindi una bella riunione prima di partire per adattare le idee al budget e ai fornitori di riferimento (o a cercarne di nuovi)
  3. Non abbondate troppo!! Nello stand ci deve essere la roba giusta: non troppa, né troppo poca. Ma se dovete fare una scelta allora orientatevi sul “meno”: vi dovreste aspettare un sacco di gente nel vostro stand e deve potersi muovere liberamente! 😉
  4. E luce fu! Calibrate bene la luce nello stand, state attenti alla potenza della luce, all’intensità e alla colorazione. Ricordate, la luce ha un proprio colore e una propria temperatura. Una luce fredda in Africa è un nonsenso.
  5. Emozionate. Uno stand deve trasmettere emozioni, deve raccontare una storia. Deve essere una sorta di evento che lasci il segno ai visitatori.
  6. Fai partecipare il Cliente! Il visitatore deve sentirsi coinvolto nello stand. Parlategli, trasmettetegli l’entusiasmo per la vostra azienda e per il prodotto. Fategli domande e che non manchi mai il sorriso! Voi vi sentireste a vostro agio se entrando a casa di qualcuno che non conoscete, vi aprissero la porta con il broncio?
  7. Lo studio degli spazi ha molto a che fare anche con la psicologia. Quindi dedicategli tempo al vostro stand. Tempo, cuore e ragione!

equilibrio2
P.T. La piccola tecnica:
se decidi di usare della musica non dimenticare di presentare alla SIAE la tua playing list e versare quanto dovuto 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*