Come Distribuire I Volantini Il Volantinaggio Fai Da Te

Come distribuire i volantini: il volantinaggio fai da te

Ormai sono finiti i tempi in cui si distribuivano i volantini lanciandoli sulla folla da aeroplani in volo, ma questo “piccolo” mezzo di comunicazione non ha perso la sua forza pubblicitaria, sono semplicemente cambiate le modalità di distribuzione.

Che cosa rende il volantino un elemento pubblicitario ancora attuale?
Sicuramente la sua semplicità di lettura, la non invasività (chi vuole può evitare facilmente di leggerlo), ma anche la sua materialità. Un volantino lo si tiene in mano, lo si sfoglia, lo si porta a casa e lo si può rileggere in un secondo momento. Insomma un mezzo pubblicitario davvero unico nel suo genere e infallibile.

I volantini pubblicitari sono ideali per qualsiasi tipologia di business, dal negozio di vestiti al grande distributore di servizi, passando per il libero professionista e i rivenditori online.
Ovviamente per catturare l’attenzione del pubblico devono essere realizzati con cura (per saperne di più leggi anche Come creare una brochure aziendale). Quando realizzi la grafica e la stampa cerca sempre di stimolare il ricordo, ma evita di utilizzare grafiche troppo complesse: il volantino deve essere facilmente comprensibile!

Hai già pensato alla grafica, ma non sai come distribuire i volantini? Vediamolo insieme…

Come distribuire i volantini della tua attività

Per far funzionare il volantino è necessario distribuirlo!

Per farlo è possibile affidarsi ad aziende che si occupano di questa attività in maniera professionale. Se però vuoi risparmiare sul budget o la tua attività è molto piccola e circoscritta puoi far fare volantinaggio a ragazzi e ragazze di fiducia oppure occuparti della ditribuzione in totale autonomia.

Le tipologie di distrubizione di un volantino sono sostanzialmente quattro:

  • Volantinaggio Porta a Porta (solitamente nelle cassette delle lettere). Per effettuare questo tipo di distribuzione devi scegliere le zone in cui vuoi distribuire i tuoi volantini. Per farlo in autonomia crea un calendario in cui inserisci le strade da percorrere ogni giorno e per ogni zona prepara una mappa di percorrenza. Quando esegui il volantinaggio cerca di non dimenticare nessuna cassetta delle lettere, nel caso non fosse presente puoi sempre lasciare un volantino infilato nella porta.
  • Volantinaggio a mano. Anche in questo caso devi scegliere delle zone precise in cui fare volantinaggio. Le zone migliori sono quelle più trafficate soprattutto dai passanti, come strade pedonali ad alta percorezza, locali molto frequentati, centri commerciali. Cerca di essere gentile con i passanti, anche quando tendono a ingorarti.
  • Volantinaggio sulle auto. Questo tipo di distribuzione è un ibrido tra il volantinaggio porta a porta (non si consegna direttamente il volantino nelle mani del passante) e il volantinaggio a mano (si scelgono le zone di distribuzione in base all’affluenza). In questo caso la scelta migliore ricade sui parcheggi molto grandi e molto affollati.
  • Distribuzione mirata. In questo caso la scelta del target a cui distribuire il volantino è molto più accurata in base a professione, tipologia di prodotto, zona. Per un’azienda che fa servizi alle aziende sarà più facile intercettare potenziali consumatori interessati al volantino distribuendolo in zone industriali o inserendolo nelle cassette delle lettere aziendali invece di realizzare un volantinaggio porta a porta in zone residenziali.

Tasse e autorizzazioni

Stampare i volantini e distribuirli è solo una parte del volantinaggio. Per distribuire i volantini è infatti necessaria l’autorizzazione del comune e il pagamento di un tassa sulla pubblicità, altrimenti si può incorrere in spiacevoli e onerose sanzioni.
In linea di massima per distribuire dei volantini si deve comunicare l’attività al proprio comune di residenza all’Ufficio Pubbliche Affissioni, indicando la data prevista per il volantinaggio, il numero di addetti alla distribuzione e una copia del volantino distribuito.
L’Ufficio Pubbliche Affissioni in base ai dati forniti valuterà l’importo della tassazione necessaria per svolgere la distribuzione.

Se però hai deciso di fare volantinaggio porta a porta (cassette postali o in esercizi pubblici) puoi stare più sereno: non richiede il pagamento di tasse!
In ogni caso per essere sicuro prima di fare l’attività di distribuzione rivolgiti comunque all’Ufficio Pubbliche Affissioni del tuo comune.

Stampa subito il tuo volantino in alta qualità con MePrint

 

Foto: Thinglass / Shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*